lunedì, Aprile 15, 2024
Home News Cronaca Giovane sciatore milanese vittima di un tragico incidente sulle piste di Gressoney

Giovane sciatore milanese vittima di un tragico incidente sulle piste di Gressoney

Un uomo di trentatré anni era in ospedale ad Aosta con una situazione critica.

È con profonda tristezza che dobbiamo annunciare la tragica scomparsa di Alberto Benetello, un trentatreenne milanese, che ha perso la vita a seguito di un grave incidente sugli sci avvenuto sabato scorso a Gressoney. Dopo giorni di lotta in ospedale, i medici del Parini hanno dovuto dichiarare la morte cerebrale dell’uomo.Secondo le prime ricostruzioni, sembra che si sia trattato di un incidente accidentale: sabato mattina, mentre percorreva la pista Stafal, una pista di livello medio-alto, Benetello ha improvvisamente perso il controllo degli sci ed è finito fuori dal tracciato battuto riportando gravi traumi. Immediatamente sono intervenuti i soccorritori sulle piste e l’elicottero del Soccorso Alpino valdostano con il supporto del medico del 118.Il giovane sciatore è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Aosta dove è stato ricoverato nel reparto di rianimazione.

Le indagini sull’accaduto sono state affidate ai carabinieri di Gressoney, che lavorano sotto la supervisione del procuratore Giovanni Roteglia.È un momento difficile per familiari e amici, che si trovano ad affrontare una perdita così improvvisa e dolorosa. La comunità sciistica e gli appassionati dello sport si uniscono nel cordoglio per Alberto Benetello, ricordandolo come una persona piena di passione per la montagna e lo sci.La sua prematura scomparsa ci ricorda l’importanza di praticare gli sport invernali in modo responsabile, rispettando le regole di sicurezza e utilizzando sempre l’attrezzatura adeguata. La montagna può essere affascinante, ma anche estremamente pericolosa, e dobbiamo essere consapevoli dei rischi che comporta.Rendiamo omaggio ad Alberto Benetello, un amante della natura e degli sport all’aria aperta, che ha perso la vita facendo ciò che amava di più. Che il suo spirito avventuroso continui a ispirare tutti noi a vivere ogni giorno al massimo delle nostre possibilità, ma sempre con prudenza e attenzione.

ULTIMI ARTICOLI

Presentazione della guida “Forte di Bard. Alla scoperta della fortezza”

Si terrà giovedì 11 aprile, alle ore 17.00, nella sala conferenze della Biblioteca regionale ad Aosta, la presentazione della guida turistica...

Apre ad Aosta la mostra “Massimo Sacchetti. Clair de lune”

Venerdì 12 aprile 2024, alle ore 18, sarà presentata, presso la sede espositiva Hôtel des États di Aosta, la mostra Massimo Sacchetti....

Modifiche alla circolazione lungo le strade regionali di Pontey e Brissogne

Sono previste modifiche alla circolazione lungo le strade regionali di Pontey e Brissogne. È disposta l’istituzione di...

Inaugurata, al Castello Gamba, la mostra “Entre chien et loup” di Sophie-Anne Herin

Mercoledì 27 marzo, al Castello Gamba - Museo di Arte moderna e contemporanea della Valle d’Aosta di Châtillon è stata inaugurata la...
- Advertisment -