lunedì, Marzo 4, 2024
Home Aosta Saison Culturelle Spectacle presenta La Bohème e il clown show del duo...

Saison Culturelle Spectacle presenta La Bohème e il clown show del duo Okidok

L’opera lirica La Bohème, mercoledì 11 gennaio 2023, alle ore 20.30, al Teatro Splendor di Aosta. L’opera integrale di Giacomo Puccini in una messinscena diretta, avvincente e cinematografica pensata per tutti i tipi di teatro.

L’entusiasmo, la passione, l’amore e le delusioni del gruppo di bohémien più famoso della storia dell’opera e il passaggio dalla giovinezza spensierata alle responsabilità dell’età adulta in un capolavoro senza età, dolcissimo e crudele al tempo stesso, capace di emozionare e commuovere da sempre. Mimì, Rodolfo, Musetta, Marcello, Schaunard e Colline, personaggi eterni in una Parigi romantica e fuori dal tempo: lasciatevi trasportare con loro dalla magia del teatro musicale e prendete posto per un’esperienza che arriverà dritta al cuore. Un pianoforte e un cast di cantanti/attori di eccezionale valore per dimostrare che l’opera è un linguaggio straordinario e universale, capace di mutare forma e sostanza senza tradire la sua essenza e rinnovandosi, divenendo attuale e contemporanea. Una nutrita compagnia, sotto la guida del soprano Amelia Felle e del regista Giancarlo Nicoletti. Un allestimento scenico visionario e di grande impatto firmato da Alessandro Chiti alle scene, da Vincenzo Napolitano ai costumi e da Daniele Manenti alle luci.


“Hahaha”, il nuovo spettacolo del duo Okidok, venerdì 13 gennaio 2023, alle ore 20.30, al Teatro Splendor di Aosta.

Entrano in scena due clown. Hanno i classici nasi rossi e gli scarponi, eppure sono così diversi dai soliti pagliacci. Persi nel loro universo, aspettano di dare un senso alla serata. Nel frattempo, divertono il pubblico con una comicità poetica irresistibile che scaturisce da oggetti minimalisti come scatoloni di cartone e cancelletti di legno. La coppia scatena una potenza fantastica senza paragoni grazie a tanti sketch visivi frutto di un’inventiva inesauribile ed estremamente divertente. Quando i cartoni animati di Bugs Bunny incontrano il teatro degli oggetti, il risultato è una raffica di risate. HaHaHa, appunto.

Questo show è stato presentato oltre 500 volte in una trentina di nazioni, ottenendo sempre un riscontro clamoroso grazie all’unicità della lingua usata, un esilarante grammelot comprensibile ovunque, che arricchisce gag universali, adatte ad un pubblico di ogni età e di ogni paese. Irriverenti, mordaci, stralunati ed atletici, gli Okidok sono un duo belga che ha già trionfato al Festival du Cirque de Demain di Parigi ed è considerato fra i più interessanti esponenti della nuova clownerie internazionale.

Ballerini, commedianti, mimi, prestigiatori, equilibristi, rumoristi, strumentisti, cascatori e molto altro ancora, da più di 25 anni gli Okidok presentano in tutto il mondo spettacoli nei quali la risata di pancia va a braccetto con la poesia e la raffinatezza si contamina con elementi carnevaleschi. Tra clown classico e visual comedy, per un risultato inedito e sorprendente, straordinariamente divertente. Questi artisti hanno re-inventato l’arte del pagliaccio eliminando ogni orpello e spogliandosi di fronte al pubblico. Hanno così scoperto che esporre la propria umanità senza infingimenti non solo è liberatorio, ma è anche estremamente divertente!

ULTIMI ARTICOLI

Modifiche alla circolazione lungo la Strada Regionale di Valgrisenche

Sono previste modifiche alla circolazione lungo la strada regionale di Valgrisenche. É disposta la chiusura lungo la...

Giornata internazionale della donna all’insegna della cultura

Venerdì 8 marzo 2024, in occasione della Giornata internazionale della Donna, i castelli di proprietà regionale, i siti archeologici di Aosta...

Proclamati i vincitori del Concorso Internazionale Fotografare il Parco

Le foto premiate il 9 marzo a Palazzo Lombardia a Milano saranno in mostra al Forte di Bard (AO) dal 17 marzo...

Al Forte di Bard le foto iconiche di Martine Franck

L’ambiziosa opera fotografica di Martine Franck (1938-2012) e la sua sincera attrazione per gli esseri umani – la gioia dell’infanzia, i ritratti...
- Advertisment -