lunedì, Aprile 15, 2024
Home Cinema Presentato a Venezia il marchio cinematografico "Panoramiche"

Presentato a Venezia il marchio cinematografico “Panoramiche”

Il progetto, nato per comunicare e promuovere l’offerta cinematografica e audiovisiva della Valle d’Aosta, è stato presentato nell’ambito dell’80ª Mostra del Cinema di Venezia.

Non poteva esserci red carpet migliore di quello dell’80ª Mostra del Cinema di Venezia scelto dalla Regione Valle d’Aosta e dalla Film Commission Vallée d’Aoste per presentare “Panoramiche. Alla scoperta della Valle del Cinema”, il progetto che riunisce tutta l’offerta cinematografica e audiovisiva regionale sotto un unico marchio. Nata lo scorso anno, l’iniziativa rappresenta l’anima cinematografica della Valle d’Aosta e restituisce una fotografia delle location più amate da registi e produttori italiani e internazionali che hanno scelto proprio gli scorci, i castelli e i borghi ai piedi della Alpi come sfondo per film e serie tv di culto. La rete di Panoramiche comprende i diversi festival e le rassegne locali come Cactus International Children’s And Youth Film Festival, Cervino CineMountain, FrontDoc, Gran Paradiso Film Festival, Saison Culturelle Cinema e i soggetti che si occupano di promozione, sostegno e diffusione della cultura e dell’industria audiovisiva tra cui AIACE VdA, Framedivision e ovviamente la Film Commission Vallée d’Aoste come coordinatrice.

Film come Le Otto Montagne, vincitore del Premio Giuria a Cannes, o gli hollywoodiani House of Gucci, Avengers – Age of Ultron, Kingsman the Golden Circle, o italiani come la serie di successo Rocco Schiavone e Diabolik, sono solo alcune delle pellicole che hanno trovato in Valle d’Aosta il loro set ideale. Questa piccola regione rappresenta un unicum in Italia, non solo per le sue location e per l’efficienza della sua Film Commission, che la rendono una meta sempre più richiesta da produzioni italiane e internazionali. La regione offre anche il più ricco panorama di Festival di settore in Italia, considerate le dimensioni della regione, realtà che custodiscono la propria identità e che negli anni si sono fatte spazio nel panorama internazionale e che oggi rappresentano non solo eccellenze culturali ma eventi dal forte richiamo turistico che ogni anno portano in regione un numero sempre crescente di visitatori.

Panoramiche è nata a giugno 2022 su impulso dell’Assessorato ai Beni e alle Attività Culturali, Sistema educativo e Politiche per le relazioni intergenerazionali e con il patrocinio del Comune di Aosta. Presentata in anteprima al Forte di Bard lo scorso anno, oggi è un marchio sotto il quale presentare, in particolare al pubblico italiano, iniziative diverse: come le numerose azioni crossover che i diversi partner già inseriscono nelle loro programmazioni e gli eventi organizzati congiuntamente, sempre con l’obiettivo di promuovere e comunicare l’offerta audiovisiva e cinematografica della Valle d’Aosta. Ma è anche una rete che riunisce esperti dell’audiovisivo, organizzatori, selezionatori, ma anche registi, produttori, autori, critici cinematografici, tecnici, insomma un ventaglio ampio di competenze diverse che si trovano spesso a lavorare insieme su ambiti differenti. Un ulteriore valore aggiunto che rende Panoramiche anche un “luogo” di riferimento per chi è alla ricerca di professionisti del settore o di collaborazioni.

Da tempo il cinema è diventato anche un importante volano turistico per la regione, grazie all’intenso lavoro della Film Commission che ha portato in valle numerose produzioni importanti, nazionali e internazionali. Un’offerta che parte proprio dai festival per finire in un tour alla scoperta dei “luoghi del cinema”, resi famosi dal piccolo e grande schermo.

“Uno dei nostri compiti è cercare di attirare in regione il più alto numero possibile di produzioni audiovisive che possano portare visibilità e benefici in termini turistici, economici, culturali e occupazionali. – afferma Alessandra Miletto, direttrice della Film Commission Vallée d’Aoste – Forniamo supporto e un’efficace assistenza logistica alle produzioni, grazie anche al sostegno economico del Film Fund, recentemente aumentato con lungimiranza dalla Regione. I risultati sono evidenti, con un trend di produzioni ospitate in Valle in continua ascesa e ingenti ricadute economiche e promozionali. Cerchiamo di seguire da vicino le produzioni di cui riconosciamo il valore, grandi o piccole che esse siano, e lo facciamo insieme ai soggetti istituzionali e ai comuni, con cui abbiamo una stretta collaborazione e che contribuiscono in maniera fondamentale a rendere la nostra regione un territorio sempre più cinema friendly.

ULTIMI ARTICOLI

Presentazione della guida “Forte di Bard. Alla scoperta della fortezza”

Si terrà giovedì 11 aprile, alle ore 17.00, nella sala conferenze della Biblioteca regionale ad Aosta, la presentazione della guida turistica...

Apre ad Aosta la mostra “Massimo Sacchetti. Clair de lune”

Venerdì 12 aprile 2024, alle ore 18, sarà presentata, presso la sede espositiva Hôtel des États di Aosta, la mostra Massimo Sacchetti....

Modifiche alla circolazione lungo le strade regionali di Pontey e Brissogne

Sono previste modifiche alla circolazione lungo le strade regionali di Pontey e Brissogne. È disposta l’istituzione di...

Inaugurata, al Castello Gamba, la mostra “Entre chien et loup” di Sophie-Anne Herin

Mercoledì 27 marzo, al Castello Gamba - Museo di Arte moderna e contemporanea della Valle d’Aosta di Châtillon è stata inaugurata la...
- Advertisment -