venerdì, 27 Gennaio, 2023
Home News La Valle d'Aosta torna protagonista su Rai Uno

La Valle d’Aosta torna protagonista su Rai Uno

La città di Aosta sarà al centro della puntata di “Paesi che vai” che sarà trasmessa domenica 15 gennaio 2023 dalle 9.40 alle 10.30 su Rai Uno.

Lo storico programma ideato, scritto e condotto da Livio Leonardi e patrocinato dal Ministero della cultura accompagnerà i telespettatori alla scoperta del capoluogo regionale: dalla spettacolare Piazza Chanoux, Livio Leonardi condurrà il pubblico tra le strade e i monumenti della città, ripercorrendone la storia e le culture che l’hanno plasmata nei secoli.

Col consueto linguaggio fiabesco, che da sempre contraddistingue il programma, il conduttore – insignito proprio per questi motivi di importanti riconoscimenti quali la Medaglia d’Oro della Società Dante Alighieri per la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo – si addentrerà tra i resti archeologici dell’antica Augusta Praetoria, illustrando come la magnificenza di questo centro ai piedi delle Alpi abbia attraversato i secoli con le sue torri, le mura e gli straordinari edifici religiosi.

Partendo dal Teatro romano, il racconto proseguirà verso l’Arco di Augusto e all’interno dello spettacolare Criptoportico forense. Le telecamere si sposteranno poi al Castello di Fénis e alla Collegiata dei Santi Pietro e Orso, per poi raggiungere l’elegante Castello di Issogne che racchiude, al suo interno, un particolare “gioiello scultoreo” ricco di mistero e di suggestive leggende.

La puntata proseguirà, infine, sulle tracce di alcune location che hanno fatto da sfondo a una celebre serie televisiva per concludere con un’emozionante immersione nella natura e nei paesaggi del Monte Bianco.


Linea Bianca tra le nevi e le acque della Valtournenche

La Valle d’Aosta torna in tv nella trasmissione “Linea Bianca” che andrà in onda sabato 21 gennaio 2023 alle 14.00 su Rai Uno.

Con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi si partirà alla volta di Cervinia per scoprire l’origine e le peculiarità delle grandi riserve di acqua ai piedi della Gran Becca approfondendone le problematiche legate ai cambiamenti climatici.

Dal Cervino al Monte Rosa le vette saranno protagoniste di una puntata spettacolare tra alpinismo, sport e sostenibilità con un interessante e quanto mai attuale approfondimento sulla diga del Goillet, capolavoro di ingegneria e imponente serbatoio di alta montagna, fondamentale per l’approvvigionamento di acqua, durante tutto l’anno, a beneficio delle comunità locali.

Sul coronamento della diga del Goillet, un invaso con sbarramento di quasi 50 metri d’altezza, l’Amministratore Delegato di CVA, Giuseppe Argirò, illustrerà l’importanza del comparto idroelettrico per la Valle d’Aosta e nella sfida globale verso transizione energetica, sottolineando come il cambiamento climatico abbia conseguenze importanti anche in termini di produzione idroelettrica.

Il caldo anomalo, i ghiacciai che si ritirano e le sempre minore quantità di neve incidono notevolmente sull’economia valdostana: sul comprensorio sciistico del Cervino, con il presidente degli impianti Federico Maquignaz, per commentare la decisione storica dell’anno scorso con la quale per la prima volta, sono state annullate le discese maschili e femminili di Coppa del Mondo.

Le trasformazioni climatiche saranno affrontate anche dal punto di vista della sicurezza: sul ghiacciaio del Cervino con gli esperti si tratterà la problematica questione dei crepacci, improvvise fessure dei ghiacciai, sempre più frequenti proprio a causa dei cambiamenti climatici.

Dalle nevi ai pascoli per scoprire un luogo magico, circondati solo dal suono della natura: nel comune di Valtournenche, incastonato tra le montagne, il piccolo borgo montano di Cheneil, spettacolare “balcone” sul Cervino.

A Loz, dove ancora oggi si vive di allevamento, per la rubrica i “Mestieri della Montagna”, Lino Zani sarà alle prese con i meravigliosi esemplari di razza valdostana, calandosi nei panni dell’apprendista stalliere.

La puntata chiuderà con un “brivido” di dolcezza: a Valtournenche per scoprire un’originale rivisitazione della famosa tarte tatin preparata con mele Renette unite, però, a un particolare gelato alla cannella.

ULTIMI ARTICOLI

Saison culturelle cinéma: programmazione gennaio e febbraio 2023

I films in programmazione nei mesi di gennaio e febbraio 2023 nell’ambito della Saison Culturelle Cinéma 2022/2023, proiettati al Cinéma Théâtre...

Approvati i progetti esecutivi dei lavori di adeguamento

Approvati i progetti esecutivi dei lavori di adeguamento della strada regionale n. 45 della Val d’Ayas e di ponti sulle strade...

Foire de Saint-Ours: ad Aosta mostre aperte e siti archeologici gratuiti

Le mostre al Centro Saint-Bénin, alla Chiesa di San Lorenzo e nella sede espositiva dell’Hôtel des États di Aosta rimarranno aperte...

Spettacolo di danza “Impression” – Danzare l’anima dell’Impressionismo

Venerdì 3 febbraio 2023, alle ore 20.30, al Teatro Splendor di Aosta, lo spettacolo di danza “Impression”, inserito nella Saison Culturelle...
- Advertisment -