lunedì, 26 Settembre, 2022
Home Aosta Insoliti: primo spettacolo nello stabilimento Cogne Acciai Speciali nell’ambito del protocollo tra...

Insoliti: primo spettacolo nello stabilimento Cogne Acciai Speciali nell’ambito del protocollo tra il Comune di Aosta e l’Azienda

Musica e teatro entrano in CAS. L’acciaieria si apre al pubblico e ospita il primo spettacolo all’interno della sua area industriale. Un evento che si inserisce nell’ambito del protocollo d’intesa siglato tra Cogne Acciai Speciali e Comune di Aosta per rinsaldare i legami e per consolidare il rapporto e lo storico legame tra l’azienda e la città. Allo stesso tempo, lo spettacolo rientra nella rassegna culturale itinerante Insoliti, alla quale ha dato il suo contributo l’amministrazione comunale del capoluogo regionale.

La data è il 5 agosto 2021, ore 21. L’appuntamento è una sorta di dialogo sperimentale tra la realtà dello stabilimento e il territorio che lo ospita, come declinato nell’intesa Comune-Azienda. Cogne Acciai Speciali vuol appunto aprirsi alla città, anche attraverso eventi che possano portare il pubblico alla scoperta del patrimonio architettonico industriale e che contribuiscano a rafforzare la conoscenza della propria identità produttiva. Recuperare un comune senso di appartenenza, consolidando lo storico legame che unisce la fabbrica alla città è la finalità espressa nel protocollo dall’amministrazione comunale che vuole riportare all’interno della città la realtà industriale, attraverso il rilancio del quartiere che un tempo ospitava gli operai, ma anche con l’organizzazione di iniziative espositive strutturali all’aperto, eventi di street art e appuntamenti culturali. Come quello del 5 agosto, quando Insoliti, la rassegna curata dall’associazione culturale cura Altitudini capitanata dall’attrice valdostana Alessandra Celesia, arriverà in CAS per il primo spettacolo organizzato all’interno dell’acciaieria aostana. Il titolo dello spettacolo è Heidi Project.

Lo spettacolo del 5 agosto concretizza l’avvio della sinergia tra Comune e Azienda per dare vita ad un nuovo capitolo della storia che lega la città allo stabilimento. Una storia che per oltre 100 anni ha visto la fabbrica elemento economico, sociale e culturale determinante per l’identità della realtà aostana – dichiara il Sindaco di Aosta Gianni Nuti -. Il progetto che l’amministrazione comunale vuole portare avanti ora con Cogne Acciai Speciali è quello di partire da questo legame per riscoprire e far conoscere parte di quella storia e per progettare insieme nuovi capitoli, con l’intento di dare alla città, e in particolare al Quartiere Cogne, un valore aggiunto, anche attraverso importanti risorse finanziarie dedicate a sostenere azioni di responsabilità sociale che favoriscano – con la presenza di nuove tracce testimoniali – la crescita di un welfare condiviso e di un comune senso di appartenenza al tessuto urbano della città. Il rafforzamento dei riferimenti identitari non può che andare a vantaggio delle nuove generazioni e in linea generale di tutti i cittadini di Aosta.

Consolidare i rapporti e i legami con il territorio, con particolare attenzione alla città di Aosta, è una delle linee guida della governance dell’azienda che ritiene fondamentali le sinergie progettuali con gli enti territoriali e con le realtà associazionistiche – afferma l’Amministratore delegato di CAS Eugenio Marzorati -. Oltre a migliorare la conoscenza della realtà di CAS, di fatto immersa nella città, il sentiment è quello di promuovere, anche per il tramite di iniziative culturali, l’impegno dell’azienda in favore della sostenibilità, intesa anche come il coinvolgimento responsabile e consapevole delle imprese in favore delle esigenze e dello sviluppo della comunità che le ospita.

E’ nata così l’idea di ospitare all’interno dell’area Cogne la rappresentazione di Heidi Project che vedrà alla narrazione l’attrice Alessandra Celesia e al pianoforte e canto Adélys, in un’alternanza di recitazione, immagini video e musica. Un poema cantato sullo sfondo di uno dei reparti dell’azienda, il reparto Rettifiche e PRS-Produzioni Speciali.

Il quadro entro il quale ci stiamo muovendo per mettere a sistema una preziosa realtà per la vivacità di tutta la città è quello del protocollo siglato tra l’amministrazione comunale e l’azienda, che abbiamo voluto promuovere con un evento estivo all’aperto, per un primo approccio culturale all’importante testimonianza di architettura industriale che rappresenta la Cogne Acciai Speciali – spiega Samuele Tedesco, Assessore all’istruzione, alla cultura e alle politiche giovanili -. Una sinergia che seguirà un percorso le cui tappe vedranno protagonisti anche i giovani della città, come per la street art all’interno del Quartiere Cogne, e che saranno declinate in progetti culturali specifici dedicati a rinvigorire i rapporti tra la città e un’azienda che è entrata nella vita e nella storia di migliaia di famiglie, come la mia. Come tanti giovani vivo quindi questo rapporto come un qualcosa di imprescindibile dall’essere aostano.

Lo spettacolo che ospiterà la CAS così come le azioni che contenute nel protocollo di intesa con il Comune di Aosta rientrano in un più ampio programma che l’azienda sta approntando per promuovere all’interno della regione le proprie esperienze e le proprie peculiarità – spiega il Direttore generale di CAS Monica Pirovano -. Dall’autunno prenderà il via il progetto La Cogne Acciai Speciali entra a scuola, destinato da subito agli istituti professionali e poi rivolto ai bambini delle scuole elementari e i ragazzi delle scuole medie, con visite guidate all’interno dello stabilimento e momenti in classe dedicati alla conoscenza dell’azienda e dell’acciaio. Sempre per quanto attiene il rapporto con il territorio, la CAS sta predisponendo lavori di qualificazione e di riqualificazione degli edifici e delle aree, tra cui il Palazzo Storico di via Paravera, che contribuiranno anche al miglioramento dell’impatto ambientale dello stabilimento nel contesto della Città.

Per partecipare allo spettacolo è necessaria la prenotazione. L’ingresso è gratuito.
Di seguito il link per riservare il proprio posto: https://www.altitudini-associazione.it/heidi-project/

Gli spettatori sono invitati a indossare scarpe chiuse.

Coloro che hanno problemi di mobilità sono pregati di inviare una mail a ufficiostampa@cogne.com con la conferma della prenotazione, per poter accedere dall’ingresso opportunamente attrezzato.

L’accesso al pubblico è previsto dall’ingresso di via Lavoratori vittime del Col du Mont.

HEIDI PROJECT

con Alessandra Celesia (narrazione), Adélys (pianoforte e canto)

Alessandra è nata e cresciuta fra le montagne come l’eroina dei cartoni animati della sua infanzia. Come lei ha lasciato le vette per la città. Non Francoforte ma Parigi… In questa città come Heidi si è persa. Heidi Project è un viaggio nel tempo, uno “scrapbook” dell’intimo, mezzo documentario, mezzo poema cantato, che racconta il tempo di una vita, la sua, e quella degli incontri che ha fatto. In questo percorso composto da film in super 8, sequenze filmate all’Iphone, note suonate su un vecchio pianoforte, si parla di pini vigorosi, di maglioni di lana fatti a mano, di sciamani del Nord che hanno il senso dell’umorismo, elicotteri in città e laghi gelati in Lapponia… Una fantasia che si ispira al libro di Johanna Spryri per meglio parlarci dell’oggi. Una ricerca di quel pianeta dell’infanzia, bianco come la neve sulla quale nessuno ha mai camminato.

La rassegna culturale INSOLITI, oltre al contributo del Comune di Aosta e di altre amministrazioni comunali, trova il sostegno della Regione Autonoma Valle d’Aosta Assessorato Beni Culturali, Turismo, Sport e Commercio e del Consiglio regionale della Valle d’Aosta.

ULTIMI ARTICOLI

Venerdì 30 settembre un nuovo evento targato #VDAlavora dedicato al mondo dell’imprenditoria regionale

Venerdì 30 settembre 2022 alle ore 17.30 presso il Teatro Splendor di Aosta, un nuovo evento targato #VDAlavora dedicato al mondo...

Modifiche alla circolazione lungo la strada regionale della Valsavarenche e di Saint-Marcel

Sono previste modifiche alla circolazione lungo la strada regionale n.23 della Valsavarenche e la n.14 di Saint-Marcel. È...

Domenica 11 Camminata “Renzo Videsott” nei 100 anni del Parco Nazionale Gran Paradiso

In occasione del Centenario del Parco Nazionale del Gran Paradiso l’associazione Gaia Animali & Ambiente, per onorare la memoria del direttore...

Il 22 settembre: Biblioteca umana, dove le persone diventano libri

Storie di sostenibilità alla Biblioteca regionale Bruno Salvadori di Aosta. L’Assessorato dei Beni culturali, Turismo, Sport e...
- Advertisment -