sabato, 13 Agosto, 2022
Home Aosta L'assessore Baccega e i medici firmano l'accordo integrativo per le vaccinazioni

L’assessore Baccega e i medici firmano l’accordo integrativo per le vaccinazioni

Sottoscritto un accordo integrativo regionale
con i medici di Medicina Generale per la collaborazione nell’ambito delle campagne vaccinali

Giovedì 12 dicembre 2019 si è riunito il Comitato regionale dei medici di Medicina Generale per sottoscrivere l’Accordo integrativo regionale di collaborazione nell’ambito delle campagne vaccinali.

Nel Comitato regionale sono riunite le organizzazioni sindacali rappresentative dei medici di medicina generale e, per la parte pubblica, la Regione e l’Azienda USL della Valle d’Aosta.

L’accordo integrativo regionale siglato fissa le attività che i medici di Medicina Generale devono svolgere nell’ambito della campagna vaccinazioni fissando una remunerazione premiante al raggiungimento di una percentuale di vaccinati pari al 48 per cento della popolazione e un ulteriore premio al raggiungimento della media nazionale, che per il 2018 era del 53 per cento circa. A oggi la percentuale di vaccinati si aggira intorno al 45 per cento.

Grazie a un confronto continuo e sereno – spiega l’assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali Mauro Baccegasi è potuto arrivare a quest’accordo che prevede un obiettivo importante e ambizioso a tendere sulle campagne vaccinali. Grazie all’impegno dei medici di Medicina Generale contiamo di aumentare, di anno in anno, la percentuale di popolazione sottoposta a vaccinazione, avvicinandoci sempre più alla media nazionale, promuovendo così da un lato la prevenzione e dall’altro la riduzione dei costi di cure e farmaci legate a malattie evitabili.

L’assessore Baccega firma l’accordo

Esprimo piena soddisfazione – dichiara il Commissario straordinario dell’AUSL Angelo Pescarmonaper la sigla di questo Accordo integrativo che consentirà di aumentare le percentuali di copertura per le vaccinazioni antinfluenzali e di quelle antipneumococcica. Il raggiungimento dei risultati attesi dall’Accordo, permetterà di conseguire un’efficace azione di prevenzione per le citate patologie che non sono da considerare minori in relazione alle complicanze che possono determinare seri problemi di salute, soprattutto per le fasce di popolazione fragili e affette da malattie croniche.

Come rappresentanti sindacali – dichiara Nunzio Venturella, segretario della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale – esprimiamo viva soddisfazione per il raggiungimento di un nuovo Accordo integrativo regionale, che stimola e soddisfa i medici di Medicina Generale valdostani, nel ruolo di attore principale nell’esortare la cittadinanza a praticare la vaccinazione. Con questo accordo si è anche pianificata, per il mese di maggio, una riunione tra gli uffici di prevenzione e i rappresentanti delle OO.SS che contribuirà a mettere in atto delle azioni che tendono ad aumentare la percentuale di pazienti che si vaccinano (ancora bassa in Valle d’Aosta) e al contempo a ridurre sprechi, migliorando ed evitando carenze nell’approvvigionamento dei vaccini.

ULTIMI ARTICOLI

Catasto Sentieri della Valle d’Aosta: la mappatura dei percorsi escursionistici regionali

Giovedì 4 agosto 2022, al Vivaio forestale regionale Abbé Henry è stato presentato il nuovo portale del Catasto Sentieri Valle d’Aosta...

Variante della SS27 del Gran San Bernardo

Soddisfazione della Regione per la pubblicazione del bando di gara ANAS per il completamento dell’opera e per lo sgombero dei materiali...

“Il Borgo dei desideri nei borghi più belli d’Italia”, mercoledì 10 agosto, eventi e messaggi dedicati all’ambiente

Il Comune di Bard in collaborazione con l’Associazione Forte di Bard, l’Associazione Borgo di Bard e la galleria d’arte Maison Bleue,...

Culturété: programma degli eventi nella settimana dall’8 al 14 agosto

Gli spettacoli cominciano lunedì 8 agosto con la serata di ArchéoÉté al Criptoportico forense dedicata ai cento anni del romanzo Ulysses di James Joyce. Ogni...
- Advertisment -