domenica, Marzo 3, 2024
Home Donnas E' mancata la mitica Norma di Donnas, punto di riferimento per cinque...

E’ mancata la mitica Norma di Donnas, punto di riferimento per cinque generazioni

Sulla pagina Facebook del “Bar la Nuit” poche righe per annunciare la morte di Norma, la mitica Norma di Donnas che per anni ha gestito il bar della frazione Clapey di Donnas, attività poi continuata dal figlio Ivan Comiotto assieme alla moglie Nevina Yeuillaz. Nata nel 1941 (avrebbe compiuto 79 anni il 17 novembre) Norma Pramotton, da parte di mamma imparentata con i Porté di Pont Saint Martin, ha iniziato a gestire un piccolo bar del 1948, a soli 7 anni, nella casa di famiglia, mentre i suoi genitori erano nei campi. “Nel 2008 – ci spiega la nuora, Nevina Yeuillaz – abbiamo festeggiato i 60 anni del locale che di fatto erano anche i 60 anni della sua attività dietro il bancone”. Il bar Rosé, così come si chiamava il bar che animava la frazione di Donnas al di là della Dora, nel 2010 è diventato il “Bar La Nuit”, un vero e proprio punto di aggregazione per tutti i giovani della zona, soprattutto nelle ore serali. “E’ stata lei a scegliere il nome – precisa Nevina -, proprio perché lei amava il mondo del divertimento. Il bar era la sua vita”. Era praticamente sempre presente, sembrava che non dormisse mai. E’ stato un punto di riferimento, per tante generazioni : aveva sempre un consiglio e una buona parola per tutti, soprattutto per i giovani. Con lei sono cresciute 5 generazioni. E’ stato un personaggio, conosciuto in tutta la Valle d’Aosta e il Canavese. Lascia il marito Luigi Comiotto, del 1938, i figli Ivan (1968) con Nevina e Doris (1971) con Mara. “Purtroppo – si legge sul profilo facebook del bar – oggi ci ha lasciati NORMA, il periodo non consente di svolgere funzioni religiose per cui ringraziamo sin d’ora tutte le persone che le dedicano un saluto o un pensiero”. La funzione funebre verrà officiata in forma privata, senza cremazione per sua espressa volontà, da Don Paolo Quattrone, anch’egli amico stretto di Norma. Era in ospedale da circa un mese, negli ultimi giorni in terapia intensiva, vittima del coronavirus, ma soffriva di patologie pregresse.

Il direttore Calogero Urruso e la redazione di aosta.citynotizie.it porgono le più sentite condoglianze alla famiglia e ai parenti per la perdita di Norma. Ciao Norma, dove andrai ora sicuramente, come dicevi tu, “a iè festa”.

ULTIMI ARTICOLI

Modifiche alla circolazione lungo la Strada Regionale di Valgrisenche

Sono previste modifiche alla circolazione lungo la strada regionale di Valgrisenche. É disposta la chiusura lungo la...

Giornata internazionale della donna all’insegna della cultura

Venerdì 8 marzo 2024, in occasione della Giornata internazionale della Donna, i castelli di proprietà regionale, i siti archeologici di Aosta...

Proclamati i vincitori del Concorso Internazionale Fotografare il Parco

Le foto premiate il 9 marzo a Palazzo Lombardia a Milano saranno in mostra al Forte di Bard (AO) dal 17 marzo...

Al Forte di Bard le foto iconiche di Martine Franck

L’ambiziosa opera fotografica di Martine Franck (1938-2012) e la sua sincera attrazione per gli esseri umani – la gioia dell’infanzia, i ritratti...
- Advertisment -