lunedì, Aprile 15, 2024
Home Cinema Cervino CineMountain: al via la XXVI edizione

Cervino CineMountain: al via la XXVI edizione

Il Cervino CineMountain si prepara ad alzare il sipario dal 29 luglio al 5 agosto 2023 a Breuil-Cervinia e Valtournenche. Realizzata con il sostegno della Regione autonoma Valle d’Aosta, il Consiglio Valle e il Comune di Valtournenche, sarà una XXVI edizione particolarmente ricca con 8 giorni di programmazione, 53 pellicole, selezionate tra le oltre 350 arrivate da 90 Paesi diversi, di cui 23 anteprime – tra italiane, mondiali e internazionali – 3 film fuori concorso, e un fitto calendario di appuntamenti con grandi ospiti, dal cinema alla montagna, dalla letteratura al giornalismo.

Alessandro Borghi – ph. Ghilardi

Ad aprire il festival sarà Alessandro Borghi, che racconterà aneddoti e segreti di “Le otto montagne”, e nei giorni successivi si alterneranno sul palco gli skyrunner Kilian Jornet Burgada, Marino Giacometti e Bruno Brunod, gli alpinisti Hervé Barmasse, Anna Torretta, Edu Marin, François Cazzanelli, Yannik Graziani, Emrik Favre, Stefano Stradelli e Rinaldo Carrel, l’attore Giuseppe Cederna, protagonista di “Mediterraneo”, i giornalisti Linda Cottino e Edoardo Raspelli, conduttore storico di Melaverde, il funambolo Nathan Paulin e tanti altri. Insieme a loro anche registi, sceneggiatori, attori e produttori che hanno scelto il festival ai piedi del Cervino per incontrarsi e presentare le loro opere cinematografiche.

Due le novità di quest’anno: Mountaintelling e Versante Sport

Mountaintelling “La montagna nel cinema di finzione contemporaneo”, è il nuovo contenitore del Festival fortemente voluto, ideato e creato in collaborazione con la Film Commission Valle d’Aosta, per esaltare la capacità del grande schermo di raccontare l’essenza della montagna attraverso questo genere cinematografico, restituendole il ruolo non solo di scenario ma di protagonista della narrazione, capace di influenzare e accompagnare, in questo caso, il percorso dell’amicizia lunga una vita tra Pietro e Bruno, in uno sperduto villaggio delle terre alte. Versante Sport, invece, è la nuova sezione cinematografica che ospita i film dedicati agli sport di montagna, ai grandi atleti, alle loro imprese e alle loro vicende personali, dall’arrampicata allo sci, dalla MTB al running.

Non più solo scenografia per le storie o luogo di ambientazione per i documentari, la montagna assume anche un ruolo vero e proprio nelle pellicole e, come tale, influenza lo sviluppo della narrazione e l’evoluzione dei personaggi all’interno dei film: indulgente accompagnatrice di un percorso di cambiamento o di riscatto, indomita avversaria nelle sfide ai propri limiti, fisici e psicologici, materna alleata nel ricongiungere sentimenti e relazioni, fragile “corpo” da difendere.

Insieme a “Le otto montagne”, saranno tre i film fuori concorso: in proiezione anche RISPET, il primo lungometraggio della trentina Cecilia Bozza Wolf, sulla condizione emotiva e psicologica dei giovani che vivono nei villaggi alpini, e, in anteprima mondiale, THE NOIR… di Charley Radcliffe, sulla straordinaria impresa dei tre climbers François Cazzanelli, Emrik Favre e Stefano Stradelli, che chiuderà la serata di premiazioni.

Oltre alle proiezioni non mancheranno gli appuntamenti con le matinées, con Marco Albino Ferrari, Enrico Camanni, Edoardo Raspelli, Alessandra Celesia, Orso Tosco, Anna Torretta, Linda Cottino, Sasha Naspini, Giulio Moriondo e Ilaria Bavastro, e MOUNTAIN KIDS, che quest’anno affianca alle consuete proiezioni di film d’animazione per bambini due appuntamenti inediti: un pomeriggio dedicato all’arrampicata, con alcuni istruttori d’eccezione come Anna Torretta, Hervé Barmasse, Edu Marin, Simone Salvagnin e Yannick Graziani, e la presentazione del libro “Barny e il Drago”, con letture, laboratorio di disegno e una merenda per tutti.  

Come ogni anno saranno tre le categorie in concorso: i Grand Prix des Festivals – Conseil de la Vallée, l’“Oscar del cinema di montagna”, che il Cervino CineMountain assegna alle opere vincitrici dei principali Festival di settore; il Concorso Internazionale, che riunisce le pellicole iscritte selezionate dalle oltre 500 arrivate quest’anno da 69 Paesi diversi; Mountain Kids, una selezione dei migliori film di animazione che raccontano le storie di montagna “incantate”. Sarà anche attribuito il Premio Grand Prix Circuit, al film più votato nella categoria Grand Prix des Festival dal pubblico di Chamois e La Magdeleine, grazie alla collaborazione delle due Amministrazioni comunali.

www.cervinocinemountain.com

ULTIMI ARTICOLI

Presentazione della guida “Forte di Bard. Alla scoperta della fortezza”

Si terrà giovedì 11 aprile, alle ore 17.00, nella sala conferenze della Biblioteca regionale ad Aosta, la presentazione della guida turistica...

Apre ad Aosta la mostra “Massimo Sacchetti. Clair de lune”

Venerdì 12 aprile 2024, alle ore 18, sarà presentata, presso la sede espositiva Hôtel des États di Aosta, la mostra Massimo Sacchetti....

Modifiche alla circolazione lungo le strade regionali di Pontey e Brissogne

Sono previste modifiche alla circolazione lungo le strade regionali di Pontey e Brissogne. È disposta l’istituzione di...

Inaugurata, al Castello Gamba, la mostra “Entre chien et loup” di Sophie-Anne Herin

Mercoledì 27 marzo, al Castello Gamba - Museo di Arte moderna e contemporanea della Valle d’Aosta di Châtillon è stata inaugurata la...
- Advertisment -